Quali verdure devono aiutare le pietre del rene?

Le pietre renali sono depositi duri nei reni e possono causare dolori o infezioni. Il tuo rischio aumenta se sei un uomo o hai una storia familiare o personale di calcoli renali. Ci sono diversi tipi di calcoli renali. Le pietre di calcio e acido urico possono essere influenzate dagli alimenti che si mangiano, mentre le pietre struvite e cisteina derivano da infezioni renali e disturbi genetici. La vostra dieta influenza anche il rischio di sintomi dolorosi. Alcuni verdure possono abbassare il rischio di calcoli renali e un nutrizionista può aiutarti a progettare una dieta appropriata.

Panoramica

La maggior parte delle verdure sono basse di calorie, in modo da poter aiutarti a controllare il tuo peso. L’obesità è un fattore di rischio per le calcoli renali e si può essere in grado di alleviare sintomi dolorosi o prevenire le calcoli renali mantenendo un peso sano o perdere peso se si è in sovrappeso. L’Università di Maryland suggerisce di aumentare l’assunzione di antiossidanti da verdure come peperoni e pomodori, e il mais fornisce il magnesio, che può anche aiutare.

Scelte Low Oxalate

Scegliete verdure a basso contenuto di ossalato per ridurre la formazione di calcoli renali di ossalato di calcio. La tua dieta dovrebbe includere non più di 40-50 milligrammi di ossalati al giorno, secondo l’Università di Pittsburgh, e le vostre scelte migliori di verdure non hanno più di 2 milligrammi di ossalati per servire. I cavoli, i cetrioli, i piselli, i ravanelli, i funghi e le endipie sono bassi in ossalati e la vostra dieta può essere in grado di ospitare anche alcune verdure medio-ossalate. Carciofi, carote, cipolle, rape, lattuga, broccoli e crescione hanno da 2 a 10 milligrammi di ossalati per servire.

Verdure ad alta fibra

È possibile abbassare il rischio di calcoli renali quando si aumenta il consumo di fibre alimentari. Le scelte vegetali ad alto contenuto di carni includono carciofi, verdure di senape, pastinaca e kohlrabi. I fagioli sono alimenti ad alta percentuale di potassio e di alta fibra che possono essere mangiati come fonti di proteine ​​alternative alla carne, ma la maggior parte dei tipi ha più di 10 milligrammi di ossalati per servire. I fagioli di Lima sono scelte più sane per gli individui con calcoli renali perché hanno tra 2 e 10 milligrammi di ossalati.

Verdure da evitare

Secondo l’Università di Pittsburgh, verdure ad alto ossalato, con più di 10 milligrammi di ossalati per servire, includono spinaci, cavoli, sedano, rutabaga, barbabietole e zucchine. Il rischio di calcoli renali può aumentare quando si ottiene troppo sodio e le scelte di verdure ad alto contenuto di sodio includono succhi di verdure o di pomodori salati o aromatizzati, verdure in scatola o verdure con aggiunta di sale e salse di zuppa di fagioli, verdure o pomodori. Consumare cibi ricchi di calcio, in quanto il calcio si lega agli ossalati nel tratto digestivo che impedisce l’assorbimento, il che aiuta a prevenire le calcoli renali. Altre raccomandazioni alimentari per i calcoli renali rimangono idratati e riducono il consumo di proteine ​​animali, secondo gli Istituti Nazionali del Diabete e Malattie del Digestivo e del Rene.