Le abitudini alimentari dei marocchini

La cucina marocchina riflette l’influenza dell’Africa, del Medio Oriente, India, Cina e Malesia. Il marocchino si affida anche agli alimenti spagnoli, portoghesi e francesi e ai costumi per modellare la loro cucina. I costumi ei riti che circondano il cibo sono altrettanto importanti quanto la cucina.

Abitudini basate sulle credenze religiose

Alcune direttive religiose formano le scelte alimentari del popolo marocchino. Ad esempio, il maiale è proibito. Anche le persone del Marocco non mangiano carne che non è stata sacrificata, una pratica chiamata kosher nella tradizione ebraica e nella meta della religione musulmana. Altri cibi vengono mangiati come parte di riti religiosi, come il harira mangiato per rompere il digiuno ogni sera del mese santo di Ramadan. Le pasticcerie sono un altro cibo comune mangiato nelle sere durante il Ramadan.

Pasti tipici

Il pranzo, detto rada, è il pasto principale in Marocco, quindi è anche il più grande e spesso include diversi corsi, secondo Raphael Chijioke Njoku, autore di “Cultura e dogana del Marocco”. La maggior parte delle famiglie mangia il pranzo di mezzogiorno a casa insieme prima di tornare al lavoro. Il pasto inizia con verdure verdi o insalate chiamate tapas, seguite da tajine, stufato o zuppa. Uova sode, pane, agnello o pollo e couscous sono parti comuni di un pranzo marocchino pure. La colazione, chiamata futo, comprende generalmente pane, marmellata, burro e olive, e la cena, chiamata asha, è solitamente rimasta dal pranzo.

Condivisione di alimenti

Nella cultura marocchina, molte persone credono in “Al Baraka”, che si riferisce ad un tipo di energia spirituale che si verifica quando le famiglie si uniscono a mangiare, secondo un articolo pubblicato nel 2013 “Notizie dal Marocco”. Ciò significa che alcuni marocchini mangiano collettivamente, anche andare fino a condividere il cibo con le ciotole. Mentre alcune persone in Marocco mangiano cibo su piatti individuali da una ciotola posta sul tavolo, fa parte della cultura alimentare perché tutti prendano morsi dallo stesso piatto senza metterlo su un piatto.

Ricette comuni e alimenti

Uno dei cibi più comunemente mangiati in Marocco è il cuscus, un grano fatto di semola, orzo, miglio o farina di mais. Il couscous viene servito per almeno un pasto, solitamente il pranzo, ogni giorno. È comune anche Bisteeya, un tipo di pasticceria simile alla torta. Agnello arrosto e un piatto di pollo fatto con limone e olive chiamato djej emshmel sono graffette. Pane, noci, olive, cipolle, aglio, patate, pomodori, peperoni, squash e frutta sono anche componenti importanti della cucina marocchina.