Sostituti per crusca d’avena

La crusca di avena è ricca di fibre e aiuta a ridurre i livelli di colesterolo nel corpo. Utilizzare grano di grano, mais o di riso invece di crusca d’avena per cucinare con risultati simili simili ai vostri prodotti da forno, ad eccezione di una lieve differenza di sapore. Ma quando si tratta di nutrizione reale e contenuto di fibre, le sostituzioni per la crusca di avena differiscono in modo significativo.

La crusca è lo strato esterno di grano e un sottoprodotto di trasformazione. La crusca derivata da cereali diversi, come il grano, il mais e il riso, non hanno la stessa struttura. Una differenza è il tipo di fibra che contengono. Crusca di avena e crusca di riso sono costituiti da fibre solubili che si mescolano con gli acidi biliari nell’intestino e aiutano con l’eliminazione del colesterolo, mantengono stabili i livelli di zucchero nel sangue e prevengono l’eccesso di eccesso. Il grano e il grano di mais costituiscono una fibra insolubile, che passa attraverso il corpo indeformato, aggiungendo massa allo sgabello, impedendo la costipazione e riducendo il rischio di cancro del colon e di diverticolite. La quantità di fibra contenuta in ogni tipo di crusca è diversa. La crusca di avena cruda contiene 14 g di fibra per tazza. La crusca di grano e la crusca di riso contengono 25 g di fibra alimentare per coppa. Il contenuto della fibra è più alto nella crusca di mais con 60 g per coppa, secondo MyFitnessPal.

Uguali quantità di diverse forme di crusca crude differiscono nel loro contenuto calorico e grasso. La crusca di avena contiene 231 calorie per tazza con 7 g di grasso totale. La crusca di frumento grano contiene 125 calorie e 2 gr di grassi. La crusca di mais contiene 170 calorie per tazza con solo 1 g di grasso. La crusca di riso è più elevata in calorie, fornendo 373 per tazza con il grasso più totale – 25 g – costituito da 5 g di grassi saturi.

Tutta la crusca cruda da grano ha un elevato contenuto di ferro. Una tazza di crusca di avena cruda fornisce il 28 per cento del valore giornaliero – o DV – per il ferro, rispetto alla crusca di grano, che fornisce il 34 per cento del DV; la crusca di riso ha il 122 per cento del DV e la crusca di mais ha il 12 per cento Il DV per coppa, basato su una dieta di 2.000 calorie. Rispetto al 5% di DV per il calcio in crusca d’avena, la crusca di grano fornisce il 4% del DV, le crusche di riso forniscono il 7% del DV e la crusca di mais fornisce il 3% del DV. Solo la crusca di mais ha vitamina A. La crusca di riso ha il più alto contenuto di potassio con 1.752 mg per coppa. La crusca di avena e di grano ha un contenuto di potassio moderatamente elevato, rispettivamente con 532 mg e 686 mg per tazza. La crusca di mais ha 33 mg di potassio.

Anche se tutti i tipi di crusca possono contribuire all’abbassamento del colesterolo nel corpo, i diversi cereali hanno effetti complessivi diversi. Uno studio è stato condotto presso il laboratorio Glenthorne in Australia per indagare le differenze nei tipi di cereali con effetti sul colesterolo. I risultati sono stati che il gruppo di grano-crusca di ratti aveva un livello più elevato di HDL, il “buon” colesterolo, di quelli alimentati con crusca di avena o orzo. Il colesterolo del fegato era più basso in animali alimentati con crusca di avena. I risultati dello studio, pubblicati nella “Journal of Nutrition”, 1994, possono essere dovuti alla differenza di composti solubili in acqua chiamati D-glucani, noti per abbassare il colesterolo plasmatico. La crusca di mais ha dimostrato di ridurre il LDL, il colesterolo “cattivo”, i trigliceridi e il glicosilato in un altro studio sugli effetti del consumo di fibre da crusca di mais e da altre fonti, pubblicato in “The American Journal of Clinical Nutrition”, 1984.

Fibra

calorie

Nutrizione

Colesterolo