Quali farmaci causano elevati livelli di potassio?

I pazienti che assumono determinati farmaci possono essere a rischio di sviluppare iperkaliemia, condizione di elevato potassio nel sangue. Anche se rari, eccessive quantità di potassio nel flusso sanguigno possono portare a complicazioni cardiache e morte improvvisa. I pazienti che assumono farmaci che li metteranno a rischio per l’iperkaliemia dovrebbero avere un controllo di routine dei livelli di potassio.

La gamma normale del potassio di anima è tra 3,6 e 4,8 mEq / L. Il rischio di eventi avversi aumenta aumentando i livelli di potassio sopra questo range. Anche se l’iperkaliemia spesso non presenta sintomi fisici, in casi gravi i pazienti possono verificarsi nausea, debolezza, stanchezza, paralisi e aritmie cardiache. Se lasciato non trattato, il potassio eccessivo può portare ad un arresto cardiaco e alla morte improvvisa.

Molti pazienti che utilizzano diuretici possono anche assumere integratori di potassio. I diuretici tiazidici e loop bloccano il riassorbimento di sodio all’interno dei tubuli renali dei reni. Il potassio è scambiato per il sodio ulteriormente nel tubulo renale, con conseguente perdita di potassio. Al fine di prevenire il basso potassio, molti pazienti assumono integratori di potassio con questi diuretici. Purtroppo, l’eccessiva integrazione di potassio può provocare l’ipercalemia.

Alcuni pazienti impediscono lo scambio di potassio e sodio nei tubuli renali prendendo diuretici a risparmio di potassio. I farmaci come lo spironolattone lavorano bloccando i canali di scambio vicino alla fine del tubulo renale, preservando così il potassio all’interno del corpo. Purtroppo, questo interferisce con la regolazione normale e l’escrezione del potassio e può anche provocare l’ipercalemia.

Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina e bloccanti del recettore dell’angiotensina sono farmaci comuni per il trattamento dell’alta pressione sanguigna e di altre condizioni legate al cuore e ai reni. L’uso di questi farmaci è stato associato allo sviluppo dell’ipercalemia. Secondo uno studio di 2.331 pazienti, pubblicato nel 2009 in “Journal of Pathology and Laboratory Medicine International”, Seyed Ali Sajadi e colleghi hanno rilevato che l’iperkaliemia era presente nel 20,4 per cento dei pazienti che assumevano un ACE inibitore e il 31 per cento dei pazienti che assumevano un’angiotensina Bloccante del recettore. Oltre ai farmaci elencati, altri farmaci possono anche causare un aumento dei livelli di potassio. I pazienti devono parlare con un medico con preoccupazioni riguardanti il ​​potassio e farmaci che possono causare l’iperkaliemia.

iperkaliemia

Integratori di potassio

Diuretici risparmiatori di potassio

ACE Inhibitori e Angiotensin Receptor Blockers