Nuoto e congestione nasale

La congestione nasale dopo il nuoto non è raro. Se stai nuotando in una piscina e sperimenta una congestione nasale, puoi essere sensibile alle sostanze chimiche aggiunte per mantenere l’acqua pulita. Se si verificano problemi a seguito di nuoto di lago o oceano, l’acqua può essere entrata nel naso e nei passaggi nasali, che possono provocare infiammazioni o infezioni.

La respirazione corretta durante il nuoto è essenziale per ridurre la congestione nasale e il disagio. Se si acquista acqua nel naso mentre si nuota, provare a espirare continuamente lentamente attraverso il naso. Quando alzate la testa per respirare, farlo rapidamente tra i tratti. Questo può sembrare strano all’inizio, ma con la pratica diventerai abituato a questo tipo di respirazione. La pressione dell’aria che espieti impedisce l’ingresso dell’acqua nel naso.

Sia il cloro che il bromo sono gas nella famiglia di prodotti chimici di alogeni. Entrambe le sostanze chimiche vengono utilizzate per sanificare l’acqua. Il cloro è meno costoso ed è spesso utilizzato nelle piscine pubbliche. A differenza di bromo, il cloro può tollerare la luce solare e viene spesso utilizzato nelle strutture all’aperto. Il bromo viene utilizzato per vasche calde e terme perché è facilmente distrutto dalla luce del sole. Il bromo non ha l’odore chimico del cloro, che agisce come irritante che può causare la congestione nasale. Entrambi i prodotti chimici possono causare reazioni respiratorie e cutanee. Sono assorbiti attraverso la pelle, quindi è importante lasciar fuori il bagno appena possibile dopo aver lasciato la piscina.

L’acqua inalatoria che si estende nelle cavità del seno può provocare irritazioni e infezioni. Questa condizione è conosciuta come sinusite e la congestione nasale è uno dei primi sintomi. È più probabile che si ottiene un’infezione da oceano o acqua di lago perché non è sanificata e è piena di organismi viventi. Se la congestione nasale è accompagnata da mal di testa, dolori da corpo e febbre, consultare il proprio medico curante per un adeguato trattamento.

L’igiene del bagno è essenziale. Le docce pre e post-nuotate con acqua e sapone devono essere obbligatorie nella struttura in cui nuotate. Se si nuota in una piscina coperta, dovrebbe avere una buona ventilazione per contribuire a ridurre la presenza di vapori chimici da cloro e altri sanitizzatori idrici. Una clip nasale impedisce effettivamente l’inalazione dell’acqua se si ottiene spesso acqua nel naso. La clip aiuterà anche a proteggere la mucosa nasale dall’esposizione a irritanti chimici. Prova salina, cromolina sodica o spray nasale dello steroide per ridurre i sintomi di congestione. Consideriamo anche l’uso di decongestionanti o antistaminici orali se siete allergici alla raccolta di sostanze chimiche. Cercate una guida del proprio medico per aiutarti a determinare ciò che è meglio per te.

Respirazione

allergie

infezioni

Suggerimenti