Le fasi del movimento per un swing di golf

Una delle grandi sfide del golf sta giocando a un livello coerente. Imparare a costruire un’oscillazione costante può aiutarti a migliorare e godere il gioco ogni volta che si esce per giocare a 18 buche. Mentre cerchi di mettere insieme le diverse parti del tuo swing in modo che funzioni coesamente, ci sono quattro fasi di movimento con il tuo swing.

Decollare

Questo è il punto di partenza per il tuo tiro. Dopo aver impostato la tua posizione all’indirizzo, devi iniziare il tuo swing. Questo non è facile perché le leggi di inerzia si applicano all’oscillazione di golf. Un corpo in movimento tende a rimanere in movimento, un corpo a riposo tende a riposare. Di conseguenza, è necessario disporre di un meccanismo di trigger per iniziare. Molti golfisti utilizzano un piccolo movimento chiamato “waggle” per ottenere il loro swing andare. Questo è di solito una piccola sfilata della testa del club. Altri innescano il loro movimento con movimento negativo. Invece di riprendere il randello, spostate le mani in avanti a pochi gradi e poi portate indietro il tuo club.

ripresa

Alcuni golfisti riferiscono questo come il backswing. Durante la ripresa, ruotate i fianchi alla parte posteriore e lasciate quindi seguire le spalle e le braccia. Girare i fianchi fino a quando non possono andare comodamente e portare le braccia indietro fino a quando le mani sono all’altezza della spalla. I vostri avambracci e l’albero del tuo club dovrebbero assomigliare alla lettera “L” quando sei in cima al tuo rialzo.

downswing

Questa è la fase più importante dell’oscillazione di golf, perché si tratta di un contatto con la palla. Ancora una volta, la chiave di questa fase è il tuo movimento dell’anca. Dovresti portare i fianchi attraverso la palla e lasciare che le tue mani seguano. La chiave per avere successo nel downswing è mantenere la velocità dell’oscillazione coerente. Molti golfisti tendono a rallentare in questa zona perché temono di commettere errori. L’istruttore di golf famoso Hank Haney pensa che i giocatori più dilettanti credono di avere più controllo quando rallentano il loro oscillazione. “Vedo amatori che oscillano ad una velocità che non è nemmeno vicino a quello che sono capaci”, ha detto Haney a Golf Digest. “I dilettanti hanno questa idea che se fai uno swing liscio, in qualche modo la palla tira fuori il club. Non succede così.

Seguire attraverso

I golfisti possono essere abbastanza ansiosi dopo aver finito il downswing e facendo contatto. Vogliono vedere immediatamente i risultati del tiro. Di conseguenza, molti golfisti prenderanno le loro teste in modo da poter vedere il risultato del loro swing. Invece di finire con il club all’altezza della spalla, si fermano poco dopo il contatto. Un buon golf swing culminerà con un forte follow-through che termina con il club all’altezza della spalla.