Quali sono i pro ei contro di prendere 500 mg di niacina?

La niacina, chiamata anche vitamina B-3, è una delle otto vitamine B che svolgono un ruolo nella conversione delle calorie che si mangia in energia utilizzabile. La niacina è anche responsabile della produzione di stress e di ormoni sessuali e può contribuire a migliorare la circolazione. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, è possibile consumare tutta la niacina necessaria, anche se la dieta, rendendo la carenza di niacina molto rara nei paesi sviluppati. Mentre dosi elevate di niacina presentano una serie di rischi gravi, possono anche essere utili, sotto controllo medico, per il trattamento del colesterolo alto.

La niacina è presente in numerosi cibi, tra cui uova, carni magre, noci, pollame, prodotti lattiero-caseari, pane arricchito e cereali, legumi e pesce. L’indennità giornaliera raccomandata di niacina per gli adulti è di 14-16 milligrammi al giorno – un’importo superiore a 30 volte inferiore a una dose di 500 milligrammi. Potete soddisfare facilmente questo requisito quotidiano consumando alimenti ricchi di niacina, come il pollo, con 7,3 a 11,7 milligrammi per servazione, tonno da 8,6 a 11,3 milligrammi per servazione, cereali da colazione fortificati, da 20 a 27 milligrammi per servazione, salmone, 8,5 milligrammi Per servire e lenticchie, 2,1 milligrammi per servazione.

Oltre al trattamento della carenza di niacina, sono state impiegate alte dosi di niacina, tipicamente 500 milligrammi o più, per trattare il colesterolo alto. Secondo MedlinePlus, le dosi di questo livello sono tipicamente vendute come prodotti di prescrizione. Dato che sono necessarie dosi molto alte per il trattamento del colesterolo alto, gli integratori alimentari – che in genere vengono in forze di 250 milligrammi o meno – non sono idonei per questo uso. Uno studio pubblicato nel 2004 in “Archivio di Medicina Interna” ha testato alte dosi di niacina combinata con un farmaco di riduzione del colesterolo da prescrizione. Questo studio, che ha avuto inizio a una dose giornaliera di 500 milligrammi e che è aumentato a 2.500 milligrammi al giorno, ha scoperto che la niacina, combinata con un farmaco statico, è riuscita a migliorare quattro tipi di colesterolo comunemente associati all’aterosclerosi.

Uno degli effetti collaterali più comuni di dosi elevate di niacina è un “niacin flush”. Questo effetto collaterale, pur non grave, è caratterizzato da arrossamento, prurito e formicolio sul collo, sul viso, sulle braccia e sulla cassa superiore. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, la sciacquatura di niacina può iniziare a dosi di 50 milligrammi. Un effetto collaterale meno nocivo della niacina ad alto dosaggio è un potenziale squilibrio in altri livelli di vitamina B nel corpo. Il centro medico rileva che l’assunzione di dosi elevate di una delle vitamine B può causare squilibri nelle altre vitamine B. Pertanto, è meglio consumare una vitamina B complessa, contenente tutte le vitamine B, se si decide di utilizzare integratori.

Mentre la niacina, come tutte le altre vitamine B, è solubile in acqua e può essere escreta dal corpo quando consumata in eccesso, ci sono ancora un certo numero di pericoli a consumare dosi fino a 500 milligrammi. Tali dosi hanno il potenziale per causare eruzioni cutanee, ulcere peptiche, aumento dello zucchero nel sangue e danni al fegato. È particolarmente importante per gli individui che già hanno malattie epatiche, malattie renali o ulcere dello stomaco per evitare gli integratori di niacina. Inoltre, quelli con diabete o malattie della cistifellea dovrebbero usare solo la niacina sotto la supervisione di un medico.

Raccomandazioni niaciniche e fonti dietetiche

Colesterolo inferiore

Niacin Flush e B-Complex Sbilanciamenti

Danno al fegato